Escursioni sul Plan de Corones: uniche
Escursioni sul Plan de Corones: uniche
/
Richiesta rapida
Home / Vivere / Mountainbike & E-bike

Partite con il piede giusto: escursioni sul Plan de Corones e sulle Dolomiti

Escursioni sul Plan de Corones: un saliscendi attraverso prati variopinti, dolci pascoli alpini nel cuore dell’incantevole scenario delle Dolomiti. Le bizzarre formazioni rocciose svettano possenti nel cielo dal blu profondo. Al centro di questo paesaggio da favola senza eguali si apre un fitto reticolato di sentieri. In questo paradiso naturalistico nei dintorni del nostro hotel a Valdaora troverete tutto quello che avete sempre sognato di fare durante una vacanza attiva in Alto Adige: piste ciclabili attraverso valli montane incontaminate e località sciistiche esclusive, piste impegnative al centro di un parco naturale e percorsi di downhill. Cosa aspettate ancora? Montate in sella e venite anche voi nel paradiso dei ciclisti.

Escursioni sul Plan de Corones: uniche
+
Escursioni sul Plan de Corones: uniche
+
Escursioni sul Plan de Corones: uniche
+
Escursioni sul Plan de Corones: uniche
+
Escursioni sul Plan de Corones: uniche
+
Escursioni sul Plan de Corones: uniche
+
/

MTB sul Plan de Corones e sulle Dolomiti: libertà allo stato puro

Assaporate la libertà allo stato puro durante un tour in bici sul Plan de Corones. Da area sciistica molto ambita in inverno, il Plan de Corones si trasforma in estate in un punto d'incontro per freerider e appassionati di downhill. Sei percorsi vi porteranno dalla cima fino a valle: il percorso Gassl verso Valdaora, i due sentieri di media difficoltà dal Piz de Plaies a San Vigilio e dalla cima del Plan de Corones al Passo Furcia, il difficile Herrnsteig, il Korer e il tracciato Andreas fino a Riscone. Se volete affinare prima la vostra tecnica, potete farlo nello Skills Park Cir. A proposito: potete noleggiare le mountain bike e le bici gratuitamente presso il nostro partner Rent and Go. Inoltre saremo lieti di accompagnarvi in un tour attraverso la Val Pusteria nell'ambito del nostro variegato programma di attività.

Partite per un tour in bici! Le nostre dritte per voi

Che amiate tranquilli giri in bici, in mtb, in e-bike o temerarie discese di downhill, sul Plan de Corones sarete nel posto giusto per praticare lo sport che vi fa battere il cuore. Date uno sguardo alle nostre dritte e scegliete il percorso che vi intriga di più!

Ciclabile della Val Pusteria

La pista ciclabile della Val Pusteria si snoda tra Rio di Pusteria a ovest e Lienz a est e conduce lungo la Rienza e la Drava attraverso la verdeggiante Val Pusteria. È raggiungibile rapidamente dal nostro hotel a Valdaora e può essere percorsa in entrambe le direzioni. Si può tornare comodamente in treno.

Pista ciclabile verso la Valle Aurina

49 km | Grado di difficoltà: medio
Pedalando da Brunico verso la valle, il paesaggio del Parco Naturale Vedrette di Ries-Aurina diventa sempre più suggestivo. Da Brunico a Casere passerete per Molini, Campo Tures, Lutago, Cadipietra, San Pietro e Predoi senza incorrere in salite impegnative. La valle termina a Casere. Per chi non sa dire di no a un altro giro in bici, può proseguire lungo il percorso fino alla Malga Kehrer (1.842 m).

Da Valdaora in Val Casies

50 km | Grado di difficoltà: medio
Da Valdaora di Sopra seguite la ciclabile della Val Pusteria fino a Monguelfo. Da qui parte la pista ciclabile ben segnalata verso Santa Maddalena in Val Casies. Stupende piste ciclabili con salite poco impegnative.

Da Valdaora al Lago di Anterselva

44 km | Grado di difficoltà: medio
Da Valdaora di Sotto seguite la pista ciclabile verso il Lago di Anterselva, la quale passa per i meravigliosi villaggi di Rasun di Sotto, Rasun di Sopra e Anterselva di Sotto. Attraverso la strada asfaltata si prosegue verso Anterselva di Mezzo e Anterselva di Sopra fino a raggiungere il lago omonimo, un vero gioiello della natura.

Da Dobbiaco verso Cortina d’Ampezzo

60 km | Grado di difficoltà: medio
Punto di partenza di questo meraviglioso tour in bici è la stazione di Dobbiaco. Da qui inizia il sentiero segnalato che conduce lungo il corso superiore della Rienza fino a Cortina. Prima si segue una strada comunale asfaltata e poi un sentiero forestale ben curato verso la Val di Landro fino al Lago di Dobbiaco, che vale la pena vedere, e poi al Lago di Landro e infine al Passo di Cimabanche. Su in cima vi troverete al centro del triangolo del Parco naturale Tre Cime, Fanes-Sennes-Braies e le Dolomiti Ampezzane. Da qui si scende verso Cortina, la località sciistica famosa in tutto il mondo e sede dei Giochi Olimpici Invernali. Da non perdere anche il giro per Corso Italia.

Tour verso la Herzlalm sul Plan de Corones

42 km | Grado di difficoltà: medio
Punto di partenza di questo tour è il nostro hotel in Val Pusteria. Prima si procede sulla pista ciclabile che porta a Brunico fino alla chiesa parrocchiale della città alta. Qui il sentiero diventa ripido: seguendo la vecchia Via Riscone si arriva al paese omonimo. Oltrepassate la chiesa e girate a destra fino ad arrivare alla fine del villaggio. Mantenetevi sempre sulla destra. Al di là dei due caseggiati, il percorso segue dapprima una strada asfaltata, poi un ampio sentiero forestale fino all'alpeggio. Se avete ancora forza nelle gambe, potete pedalare fino alla cima del Plan de Corones. Dopo una sosta nel famoso rifugio, il percorso prosegue sul sentiero forestale in discesa fino al Korerhof e più avanti fino a Riscone.

Dobbiaco – Val di Landro – Prato Piazza – Braies – Dobbiaco

45 km | Grado di difficoltà: medio
Da Dobbiaco seguite il percorso lungo la vecchia linea ferroviaria in direzione di Cortina in Val di Landro. A Carbonin inizia la salita verso Prato Piazza, dal quale ammirerete un panorama spettacolare che ricompenserà la fatica. Al ritorno seguite la strada asfaltata scendendo verso Braies e Villabassa per poi tornare a Dobbiaco.

Fanes-Sennes-Runde

56 km | Grado di difficoltà: molto difficile  
Il tour inizia dal Rifugio Pederü di San Vigilio di Marebbe. Il tour prosegue per una strada sterrata e caratterizzata da molti tornanti, ben percorribile in tutta la sua lunghezza fino al Rifugio Fanes a 2.060 m e più avanti fino al Passo di Limo a 2.170 m sul livello del mare. I 110 metri di dislivello possono mettervi a dura prova, ma il paesaggio unico del Parco naturale Fanes-Sennes-Braies e la vista sulle cime vi ricompenseranno della fatica. Dietro al Lago di Limo inizia il percorso verso la Val di Fanes. Dopodiché si sale in direzione di Ra Stüa e infine, per una lunga discesa, si arriva a valle fino a Pederü.

C’è tanto da scoprire e non solo in bici sul Plan de Corones