fbpx
Mountain Silhouette

Escursioni sulle Dolomiti

Passione per la montagna …
Alpin · Panorama · Hotel
Tutte le escursioni in un colpo d'occhio IL NOSTRO PROGRAMMA SETTIMANALE Scopri di più

… e questi sono solo alcuni degli esempi di tutte le proposte

Partendo dal Rifugio Auronzo, lungo le pareti sud delle Tre Cime, si prende la larga via n.101 verso il Rifugio Lavaredo (2.344 m), superato il rifugio c’é una leggera salita per la sella del Monte Paterno (2.454 m). Qui si ha una prima visuale dei 500 metri delle pareti nord delle Tre Cime (circa un’ora di cammino per giungere sino qui). Una leggera discesa porta alla traversata dei pendii del Monte Paterno fino alla biforcazione: a) A destra leggera salita verso il Rifugio Lavaredo (2.405 m) b) A sinistra, sempre in discesa, si raggiunge il sentiero n° 105. Dopo poco si incontra il sentiero n° 102 che sale dalla Val di Rienza. Sul sentiero n° 105 (sinistra) una leggera salita porta alla baita “Lange Alpe” (possibilitá di ristoro). Passati i suoi laghetti, si prosegue sul sentiero, passando davanti alle pareti ovest delle Tre Cime, per compiere il giro completo e arrivare fino al Rifugio Auronzo.

Tempo di percorrenza: 3 ore                                  Dislivello: 439 m

Il Lutterkopf offre un vasto panorama sulla Val Pusteria e soprattutto sulle cime imbiancate e sulle creste delle Dolomiti; all’inizio dell’estate una grandiosa fioritura di rododendri rallegra la vista.

Itinerario: Percorso: salita: dal Mudler Hof (1584 m; albergo, parcheggio; raggiungibile salendo la strada di Tesido) si percorre brevemente la strada fino al bivio, lì si prosegue a sinistra seguendo continuamente il segnavia 31, in parte sulla strada forestale e in parte su un sentiero che abbrevia il percorso, si sale attraverso il bosco in direzione delle Brunnerwiesen; infine, prima di raggiungere i prati sopracitati, si abbandona definitivamente la strada forestale e si prosegue sul sentiero 31 in direzione est attraverso un bosco ripido fino al limite della vegetazione arborea; si oltrepassa brevemente una zona priva di vegetazione fino al punto più alto (2145 m). Scendendo si passa alla Malga di Tesido (1992 m; possibilità di ristoro), prima di tornare al punto di partenza

Tempo di percorrenza: 3 ½ ore                    Dislivello: 651 m

Escursione facile su un meraviglioso altopiano nel mezzo del Parco Naturale Fanes-Senes-Braies. Vista meravigliosa sulle Tre Cime di Lavaredo, Croda Rossa, Tofana e Monte Cristallo.

Tempo di percorrenza: 1 ora                         Dislivello: 118 m

Punto di partenza è il Passo Furcia (raggiuingibile in automobile) – a sinistra della strada per il segnavia n. 3 in alto per la Forcella Tre Dita) – discesa al Lago Colli Alti – risalita in direzione nord fino alla Forcella di Lapadures (2.252 m) – dalla forcella per il segnavia n. 32 alla Capanna die Cacciatori e di lì ritorno al Passo Furcia.

Tempo di percorrenza: 4 ore                   Dislivello: 834 m

Da Valdaora di Sopra – Oberolang al piccolo parcheggio dei masi Riedlerhöfe (1160 m). Si segue il segnavia 20 prima su strada forestale fino al rio; a quel bivio si gira a sinistra superando il ripido versante selvoso sul sentiero, per giungere in alto dopo una traversata in piano alla malga Brunstalm (1898 m; con posto di ristoro).

Tempo di percorrenza: 4 ore                   Dislivello: 741 m

Dai Bagni Pervalle (1320 metri) ci incamminiamo sulla segnaletica numero 32  fino alla Jägerhütte di Valdaora (1900 metri), poi alla Lapeduresscharte (2210 metri), immersa in un paesaggio idilliaco. Da qui seguiamo il sentiero numero 6 sulla cima del Col Vallaccia (2416 metri). Qui è possibile godere di una vista indimenticabile. A sud si vedono le bellissimi Dolomiti orientali e a nord i ghiacciai del crinale alpino. Dopo esserci riposati sulla vetta, scendiamo in direzione sud verso il sentiero numero 6 fino alla forcella del Col Vallaccia (2223 metri), per continuare a scendere ripidamente verso nord fino al Rifugio Pratolungo (1823 metri). In seguito proseguiamo sulla segnaletica numero 6 B fino al punto di partenza.

Tempo di percorrenza: 5 ore                              Dislivello: 1073 m

Si passeggia inizialmente per Valdaora di Mezzo e quindi si prosegue per prati e boschi fino alla Malga Angerer (1.300 m). Si prosegue in leggera salita fino alla Malga Pratolungo (1.823 m) per il segnavia n. 6. Nei mesi estivi la malga viene gestita. Ritorno: per il segnavia n. 6B ai Bagni di Pervalle e quindi a Valdaora oppure sulla strada forestale citata al maso Voppichl e di ritorno a Valdaora di Mezzo (ca. 1,5 ora). Le strade forestali sono chiuse al traffico automobilistico.

Tempo di percorrenza: 4 ore                         Dislivello: 813 m

Da Anterselva di Mezzo in direzione ai masi “Egger”, qui alla sinistra per la strada forestale il sentiero no. 12 e raggiungendo così la malga Kumpfler a 1630 m.

Tempo di percorrenza: 1 ora                      Dislivello: 395 m

Al termine della Valle d’Anterselva, al centro del parco naturale delle Vedrette di Ries – Valle Aurina, si trova il romantico lago d’Anterelva, dalle acque verdi-blu. Un nuovo affascinante sentiero gira intorno al lago (ca. 1 ora), che con i suoi 44 ha ed i 35 m di profondità è il terzo lago dell’Alto Adige per ordine di grandezza. Numerosi posti di ristoro sono a vostra disposizione. Inoltre il lago d’Anterselva è punto di partenza per diverse gite ed escursioni, come per esempio Croda Rossa, Almerhorn, Rifugio Barmer, Malga Steinzger.

Tempo di percorrenza: 1 ora                       Dislivello: 90 m

Da Santa Maddalena/Val Casies (chiesa, 1398 m) si raggiunge direttamente alla Talschlusshütte (1465 m; raggiungibile anche in automobile, parcheggio e possibilità di ristoro), si prende quindi a destra oltrepassando il ruscello della valle e seguendo continuamente il segnavia 12 si sale lungo il Pfoital fino al limite della vegetazione arborea; si prosegue dritti fino alla Pfoialm (2134 m), attraverso la valle della malga su un buon sentiero si sale fino ad un bivio, lì si porsegue a destra e seguendo il segnavia 13 in un percorso ripido si raggiunge la Hintere Gsieser Lenke (2539 m), proseguendo sul sentiero in pochi minuti si scende al lago (2455 m); l’escursione per chi è abituato almeno in parte a camminare non è difficile ed è gratificante. – Discesa: sullo stesso percorso della salita.

Tempo di percorrenza: 4 ore                        Dislivello: 1074 m

Come suggerisce il nome ”Almweg 2000”, il percorso conduce in media a circa 2000 metri sul livello del mare da malga a malga. L’escursione per chi è abituato a camminare è facile e molto gratificante.

Itinerario: Da Santa Maddalena/Val Casies (Fondovalle) si percorre la strada a destra e seguendo poi il segnavia 48 (strada forestale) fino alla Tscharnietalm (1976 m). Da lì seguendo il segnavia con il punto rosso si prosegue sull’alta via alla Kasermähder Alm (2048 m), si prosegue fino alla Gipfelalm (2104 m) e dopo si raggiunge la Stumpfalm (2003 m, possibilità di ristoro) poi alla citata Kaser Alm (2076 m; possibilità di ristoro); da questa lungo il pendio su un sentiero marcato in leggera discesa si entra nel bello Pfoital, si risale per un breve tratto la valle fino ad un ponte su un ruscello e poi su in leggera salita fino alla Uwaldalm (2042 m; possibilità di ristoro); – Discesa: dalla Uwaldalm si percorre per intero la strada forestale fino in valle.

Tempo di percorrenza: 5 ore                               Dislivello: 892 m

Punto di partenza: Località Gandelle a Dobbiaco. Da Candelle si prosegue per la strada sterrata (chiusa al traffico) fino ad attraversare il Rio Calvo (Golfenbach); si superano alcuni tornanti e (attenzione al segnavia nr. 25 sulla sinistra) si prosegue per il sentiero fino al margine del bosco. Una mulattiera supera, con serpentine, l’ampio declivio sotto il Rifugio Bonner, da dove attraverso il facile crinale, si può ammirare la spaziosa cima. Discesa per il nr. 25 oppure 25a.

Tempo di percorrenza: 3 ore                        Dislivello: 1062 m

Da Campo Tures (878 metri) c’incamminiamo verso il ponte ricoperto, per svoltare in seguito a destra verso la parte più antica di Campo Tures. Dopo una curva a sinistra, saliamo in direzione Schlosskreuzkappelle (chiesetta), che cela al suo interno un impressionante crocifisso. Dalla cappella un sentiero risale come un tornante il dosso con Castello di Tures, ottimamente mantenuto come agli antichi splendori. Dietro la Schlosskreuzkappelle si sviluppa a destra una strada che raggiunge in brevissimo tempo il Castello (950 metri). Discesa consigliata: dal castello si prosegue su una pianeggiante via in direzione est fino al Burgcafé ed il maso di Bruggenol, da dove si scende verso la frazione di S. Maurizio ritornando al punto di partenza.

Tempo di percorrenza: 1 ora                     Dislivello: 108 m

Da Pederü vicino S. Vigilio di Marebbe seguire il sentiero n° 7 fino alla malga Fanes (2.104 m) oppure Lavarella. Dal rifugio Fanes c’è la possibilitá di proseguire fino il Lago di Limo.

Tempo di percorrenza: 2 ½ ore                        Dislivello: 700 m